Home arrow Musica
Musica
DUO Monotron e Monotron Delay

Nonostante gli effetti allucinogeni del LSD siano ben noti da anni, qualcuno alla mensa dell'azienda Korg continua a scambiarlo per bicarbonato digestivo, e le conseguenze non si sono fatte aspettare. Se il micropiano aveva acceso una lucina negli occhietti dei vostri pargoli, se il primo monotron vi aveva ridato quel retro gusto vintage con i suoi filtri da Ms-20, ecco che le cose si fanno serie (magari la parola giusta è "gravi") con non uno, ma ben duo monotron in prossima uscita: Duo monotron e monotron Delay (tzè!). Partendo dall'ultimo, il monotron delay è quello che vi aspettate: un monotron con in aggiunta un effetto delay in stile analogico e LFO personalizzabile con ben due forme d'onda differenti (quadra e triangolare). Ma come dico sempre io "Al male non c'è fine, un po' come per la digestione di un kebab" ecco che arriva anche il Monotron DUO con ben "duo" oscillatori con intonazione separata, edgy x-mod (forse un nuovo robot da cucina...) e possibilità di regolare il ribbon touch su una scala maggiore o minore (dandogli finalmente un senso, al di fuori del discorso filtri). Come sempre, per maggiori informazioni guardate il sito produttore in basso. Per il prezzo? 60$, quindi 60€... di giocattolini da mettere sotto l'albero di Natale!

Io voglio il DUO, mi raccomando! O.o

Sito produttore: Monotron Duo, Monotron Delay

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
Leggi tutto...
 
Jamlus: come migliorare la lettura a prima vista

In quella funesta sezione di Brainbazar che riguarda le lezioni di musica (l'ultimo post mi pare fosse stato commentato da Garibaldi e poi mai più letto..) non poteva mancare Jalmus, che non è il nome di uno yogurt vietnamita, ma bensì un divertentissimo software per imparare, ma soprattutto velocizzare la lettura dello spartito. In pratica, avrete delle lezioni e degli esercizi da svolgere con il pc (o ancora meglio con una tastiera midi), che quasi a guisa di guitar hero, propongono un pentagramma con delle note da indovinare e che scorrono a velocità crescente. Se qundi vi sentirete bravi come Bollani i primi minuti, le cose si complicano nel momento in cui avrete pochissimi istanti per azzeccare una serie di note con 3-4 tagli addizionali e diesis tutte di fila. Tante le lezioni disponibili, così come le possibilità di personalizzare gli esercizi. Buon lavoro allora!

Per installare Jamlus bisogna avere il pacchetto Java già integrato nel sistema operativo (se non ce l'avete lo trovate qui) e cliccare due volte sul file (se avete winzip so' cavoli amari...va disinstallato!)

 Scarica Jamlus

Jalmus official page

jalmus.jpg

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
Leggi tutto...
 
Violoncello magnetico

Ho sempre avuto un fascino per violoncello e contrabbasso, ma stavolta a rendere ancora più "attraente" (nel vero senso della parola) il primo strumento è il fatto che non ci sono corde, ed è completamente magnetico. David Levi è un giovane inventore, amante degli animali che ha infatti deciso di dire basta ad una pratica barbara e crudele che va avanti da troppi in nome della musica: la "de-crinazione" equina per fare gli archetti dei violoncelli (quanta crudeltà nel mondo U.U). Invece di usare infatti il suddetto archetto, ora avrete a disposizione un'asta magnetizzata da far "interagire" con una zona toiroidale collegata ad un oscillatore (l'ultima frase non so che significa, però fa molto sborone...), in modo da emettere un suono incredibilmente simile ad un vero violoncello. Sinceramente non so quanto sia sicuro suonare un oggetto come questo, ma di certo se non riuscite ad accordarlo potrebbe essere colpa delle chiavi di casa ^_^

magnetic-cello-1316768928.jpg 

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
Leggi tutto...
 
Korg microarranger: nella botte piccola c'è il vino buono!

Continua la saga lillipuzziana di casa Korg. Dopo il microkorg, il micropiano, il microkey ed il microsampler non poteva mancare di certo l'arranger e quindi detto fatto: ecco il microarranger (l'inventiva per i nomi la spendono solo per i synth di fascia alta...vedi Kronos, Triton, Oasys etc) Con 61 (micro) tasti sensibili al tocco, ed in soli 87 cm di lunghezza, il microarranger risulta la versione portatile della famosa serie Pa di casa Korg. Dato che la scheda informativa non è ancora confermata, viediamo giusto qualche numero: 304 stili, con 4 variazioni ciascuno, più intro, ending etc; 662 timbri predefiniti con 128 user program e 33 kit drums con 64 patch aggiuntive personalizzabili. Veniamo ai punti forti: doppio sequencer con slider per missare (tutti a fare i dJ sui ritmi disco!), midi out e midi in, 8 tracce per ogni stile, ingresso sustain più 1 footswitch personalizzabile, 3 controlli dal vivo, slottino per scheda SD dove salvare e caricare  midi, stili e preset, ma soprattutto... la cosa più importante di tutte: pesa solo 4 kg!!!! Chiropratici morite!!! Non so ancora il prezzo nè la data di uscita, ma è già visionabile sul sito korg e secondo me sarà disponibile per Natale. Speriamo che l'attesa e il prezzo siano mini come il prodotto :)

Sito produttore: Korg

microarranger.jpg

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
Leggi tutto...
 
M3i ed LPD: il midi per chitarra a latenza zero

Non sono un chitarrista, ma nella mia beata ignoranza penso che il prodotto che sto per illustrarvi potrebbe far balzare dalla sedia molti chitarristi alle prese con VST, Logic e pick up esafonici dall'indole indomabile. C'è chi ha provato il Gk3, chi ha provato a mettere le corde ad una chitarra di guitar hero, chi ha cominciato a chiedersi se ASIO4ALL funzionasse male solo perchè il tostapane della nonna forse dava problemi di jitter, ma il risultato è sempre lo stesso: ritardo, latenza e...depressione. Ma alla M3i technologies, forse stanchi del suddetto tostapane nonnesco, hanno trovato un modo per ridurre la latenza tra plettrata e messaggio midi non ha 10 ms, non ha 5 , ma addirittura al di sotto di 1 ms (ovvio che poi sta ai processori suonare con tempismo adeguato...ma questa è un'altra storia) Tramite il sistema LPD, Laser (!!!) pitch detection, avrete sulla tastiera della chitarra un bel fascio luminoso che parte dai pick up e arriva fino alla fine del manico. Quando premete un tasto e fate una plettrata, i riflessi del laser verrano interpretati come messaggi Midi di dinamica e notazione, il tutto come detto senza ritardo (il meccanismo è spiegato in maneria più dettagliata sul sito del prodotture). Non vi resta che cominciare a scaricare plug in e vst e... a "scaricare" i componenti della vostra band. W i Laser (Pew Pew!)

Sito produttore: M3i technologies

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
Leggi tutto...
 
Air guitar move: iphone è sinonimo di chitarra

Come ben saprete, il mio amore per Apple è pari a quello che ho verso un kebab vegetariano(ma non è un ossimoro?) e magari anche senza cipolla (nooo basta, basta!!!) quindi tutte le volte che pubblico qualcosa per iphone significa che sto per dare un senso a quei 600-800€ immolati al consumismo. Cos'è allora che solleverà il vostro iphone dalla mera condizioni di raccoglitore di impronte digitali-digitale? L'airmove guitar, l'app che trasforma il vostro iphone in una vera e propria chitarra!....si lo so che state pensando: vecchio, già visto, esiste pure la versione di pianoforte, Brainbazar vattene da Piero Angela alla puntata dei fossili etc etc....Invece no! Airmove guitar è diverso! E' più fico, ha la kebabbagine! Airmove guitar infatti oltre a suonare la chitarra elettrica mettendo con le mani gli accordi sul touch screen dell'iphone, sarà (viene?) venduto insieme ad un plettro particolare da utilizzare con l'altra mano. Quindi con la sinistra mettete gli accordi e con la destra fate le plettrate, come se aveste per davvero una chitarra tra le mani. Giusto per dare un senso di utilità ai giroscopi dell'iphone, spingendo avanti e indietro il cellulare, potrete anche simulare quegli effetti di tremolo che si fanno sulla chitarra, facendo tremare il manico. E per non tralasciare niente al caso, c'è anche una modalità in stile guitar hero quindi anche chi non azzeca nemmeno un giro armonico di do maggiore, potrebbe essere ben invogliato all'acquisto. Il prezzo varia tra i 39 e i 49$ (per i dettagli c'è il link sotto) anche se per essere immesso sul mercato, i realizzatori devono raggiungere un budget di finanziamento di 25000$ entro fine Luglio...vi sentite filantropi?

Airguitar move

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
Leggi tutto...
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 13 - 18 di 108