Home arrow Tecnologia sborona
Tecnologia sborona
Kokoro: l'androide che ci ucciderà tutti!

Perdonatemi il titolo, ma è anche colpa dei film che escono! Kokoro è un robottone estremamente realistico progettato per distrarti mentre stanno facendo un kebab senza cipoll...no aspè...ah sì, Kokoro è un robottone progettato per tenere compagnia ai pazienti in ospedale. L'inquetantissimo androide non si muove da solo (siamo salvi...per il momento) ma segue i movimenti facciali di un operatore a distanza che così può anche tenere sott'occhio l'ammalato. Vi prego non date a Kokoro l'uso degli arti!!!

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 
Realtà diminuità: meglio di mago Silvan!

"Sim sa la bim e il cellulare non c'è più!", il grande mago Silvan fa sempre scuola...anche all'estero.U.U

Mentre in Italia i ricercatori sono quelle persone "che ricercano uno stipendio", in Germania, nell'università di Ilmenau si possono addirittura permettere progetti di ricerca su cose assurde come la realtà diminuita (piccolo sfogo deontologico...perdono). Al contrario della realtà aumentata che aggiunge qualcosa di virtuale ad elementi realmente esistenti, la realtà diminuita sottrae, in maneria virtuale, elementi che compongono la nostra realtà. Non avete capito? Nemmeno io, ma tanto c'è il filmato :P

Come funziona? Un simpatico algoritmo riesce a modificare in un 41ms di secondo ogni singolo frame di quello che state riprendendo: il programma riveste la zona che volete far scomparire con un pattern grafico simile a quello dello sfondo, et voila le cose scompaiono. Le potenzialità sono enormi, a mio avviso tra un po' non si potrà nemmeno più credere al telegiornale. Sim sa la bim!

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 
Lavavetri tremate, arriva Windoro!

Ragazzi siamo alle soglie di un nuovo luddismo, ora non potremo nemmeno più fare i lavavetri! Se infatti già prospettavate un posto alle destra di Mastrolindo per evitare di morir di fame, ora un nuovo Robot nipponico sta per usurpare il non ambito, ma di sicuro lucidissimo, seggio: Windoro. Se il nome Romba vi è familiare, avrete già capito di cosa sto parlando, infatti Windoro è simile al suddetto robottino aspirapolvere, ma con la caratteristica principale di pulire i vetri degli edifici. Come funge codesto gioiello di tecnologia? Invece di usare un sistema di "vuoto" continuo per aderire alle pareti, Windoro è formato da due unità, una per ogni lato, che tramite delle calamite "forzute" al neodimio(Neodimio?!...Ah sì! Il neodimio... sta nel secondo scatolo vicino allo zucchero in cucina!O_o) fanno in modo che questo azzurrognolo robottino non collassi al suolo prima del tempo. Inutile dire che ha tutto un sistema di sensori per evitare ostacoli, andare avanti indietro e di sicuro prima o poi un simpatico mod per fare disegni con la polvere che si accumula, o magari scrivere "Lavami" come è  da tradizione ormai sulla mia vettura: la kebab mobile (altro che bat mobile!). Piccolo problema: è rumorosissimo e soprattutto non so ancora quanto costa :P

 

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 
Tessuto spray: quasi meglio di Sailor moon

Poco tempo per scrivere, come avrete dedotto dalla data dell'ultimo post, ma la qualità resta sempre alta! (ehm sì...come no...) Due inventori, Dr Manel Torres e il Professor Paul Luckham, volendo svelare il segreto che permette a Sailor moon e alle altre eroine di vestirsi in 10 secondi rimanendo immboili, hanno ottenuto una soluzione di polimeri e fibre, che si trasforma in tessuto non appena il liquido viene a contatto con una sueprficie. Il tutto è completamente rilavabile ed elastico, realizzabile anche in vari colori. Progettata per fabbricare garze, e camici sterili per gli ospedali, questa sostenza ha fatto già nascerà una nuova moda: lo spray a porter! Guardate il filmato (un po' osè!),

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 
A me mi torna in mente una canzone...

brainbazar_xwave.jpg"A me mi torna in mente una canzoneeee..." ed il mio ipod touch me la dàaaaaa! Ecco cosa succede quando si prende uno dei primi dispositivi capace di comandare gadget elettronici con la mente e Gigi Sabani. Dato che per motivi di marketing il brand Gigi Sabani xWave suonava male, il primo software per ipod touch che si comanda con la forza del pensiero si chiamerà solo xWave (con la crisi ormai si risparmia su tutto...), peccato. xWave funziona attraverso un paio di cuffiette ed una semplice app scaricabile dal 1 Novembre su questo sito ed è capace, al momento, solo di far partire una canzone, fermarla e andare avanti o indietro (per altre info basta guardare il link sotto). Dato che questa gioiellino della tecnologia costerà intorno ai 100 Dollari, le pseudo cuffiette integrano anche un microfono per eventuali chiamate oppure per dare dei comandi vocali al proprio iphone/ipod (caso mai foste deconcentrati), quindi non ci si può lamentare.  Al di là delle battute pessime del sottoscritto (ebbene sì, non ho mai amato il basball O_o)(...)  xWave è comunque un prodotto molto interessante, sia perchè fa da pioniere a tutta una serie di applicazioni di prossima uscita, ma soprattutto per il fatto di essere stato costruito pensando a persone con menomazioni o difficoltà con gli arti superiori (sì, ma se uno non ha le mani perchè mai si sarebbe dovuto compare l'iphone? Bho). Sarà geloso il professor X degli x-men!!!

xWave Sito ufficiale

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 
Magix box: trasformare la plastica in petrolio

Ebbene, in barba ad ogni legge della fisica (o almeno a quelle due o tre che conosco, tipo: se una cosa va male andrà peggio, e il famoso teorema di Hossam, il mio kebabbaro, che afferma che la puzza del kebab non va via in nessun modo prima di 3 giorni...) Akinori Ito ha realizzato la Magix Box, un macchinario in grado di trasformare la plastica in atavico petrolio. Come funziona? A volte le cose sono più semplici di quanto sembrino. Così come Doc di ritorno al Futuro trasformava all'istante la spazzatura in carburante per la sua macchina del tempo, così il sig. Ito non fa altro che prendere la spazzatura "plasticosa" e versarla in un contenitore di poco più grande di una macchina da caffè. Nessun trattamento particolare, non bisogna nemmeno piegare la spazzatura. Quest'ultima viene poi riscaldata, ed il gas prodotto dalla combustione viene "condensato"all'interno di un cilindro d'acqua, che quindi diventa petrolio. Tutto qui. Con 1 Kg di plasticume si riesce addirittura ad avere 1 litro di ottimo petrolio d'annata...proprio come una volta (?!!?!?!?!) Ora, perchè a questo sig. Ito nessuno se lo fila? La prima idea cattiva che mi viene in mente, è che probabilmente il macchinario che trasforma la plastica in petrolio consumi più energia di quanta ne faccia risparmiare...ma non essendo un ingegnere non ve lo saprei dire. La seconda idea ( è forse la più azzeccata) è che probabilmente qualche petroliere non vuole che certe cose si sappiano in giro...meditate gente, meditate!

Google!Live!Facebook!Technorati!Yahoo!Free social bookmarking plugins and extensions for Joomla! websites!
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Pross. > Fine >>

Risultati 31 - 36 di 160